La storia di Moena in Val di Fassa - Trentino

Il territorio del Comune di Moena si colloca storicamente nel punto di congiunzione tra la Val di Fiemme e la Val di Fassa, e tale collocazione ha contribuito a plasmare il carattere e la natura della comunità in esso insediata.

Moena, anticamente chiamata "Mojena", dal latino "Molis", terreno umido, palude. Lo stemma comunale raffigura infatti un barcaiolo.

All’alba e al tramonto le cime che avvolgono Moena si tingono di rosa, trasformando la Fata delle Dolomiti in un paese di favole e leggende. Cerniera tra la Val di Fassa e la Val di Fiemme, Moena, abbracciata dai Monti Pallidi, da boschi profumati e prati punteggiati di delicate fioriture, si sviluppa in un centro compatto che negli ultimi anni ha subito importanti cambiamenti, sempre in linea con le tradizioni.
In estate Moena è particolarmente apprezzata per le comode passeggiate ed i numerosi sentieri da percorrere anche in mountain bike; in inverno è il cuore pulsante dellaski area Trevalli, un comprensorio caratterizzato da una moderna e funzionale rete di impianti di risalita e da splendide piste mozzafiato, perfettamente innevate, che riunisce l’Alpe di Lusia, ideale per chi ama le curve veloci, il Passo San Pellegrino con lo spettacolare balcone del Col Margherita, e la Valle del Bios, nelle Dolomiti bellunesi.
Moena, località di partenza della Marcialonga, con il suo Centro del Fondo Alochet, a 2 chilometri dal Passo San Pellegrino, offre agli appassionati di questo sport bellissimi tracciati, che si snodano tra ampie radure, circondati da boschi e cespugli incappucciati di neve, dove si allena anche il campione di casa Cristian Zorzi.
La sensibilità verso la tradizione ladina e il territorio vive anche nella cucina. Moena ospita due prestigiose rassegne enogastronomiche organizzate dall’Associazione "Ristora Moena". 4 rinomati ristoranti presentano "A tavola con la Fata delle Dolomiti", in inverno, e "Sapori d’autunno" a settembre, due momenti di incontro che esaltano i profumi, i sapori e le materie prime locali.
Protagonista di tante ricette è il famoso formaggio "Puzzone di Moena", da anni presidio Slow Food. Lo assaggi e non lo dimentichi più. Sarà forse per il nome, per il colore della crosta oppure per l’indimenticabile fragranza: marcata, decisa, intrigante.
Moena è la cittadina ideale per rilassarsi, per lasciarsi conquistare da uno shopping tra i tanti negozi del centro, tra le piccole botteghe artigiane ed i mercatini tipici.

Moena è la prima "Alpine Pearls" del Trentino. A fianco di Nova Ponente, Nova Levante, Funes, Tires e delle altre località altoatesine selezionate, brillano anche le Dolomiti di Fassa, Patrimonio dell’Umanità per l’Unesco. Il club riunisce le migliori destinazioni turistiche dell’intera Europa in grado di offrire all’ospite un soggiorno ricco sì di tutti i comfort, ma ecologico, responsabile, ecocompatibile al 100%.

LE NOSTRE OFFERTE:

ESTATE   INVERNO


PERIODI DI APERTURA

Questo prestigioso premio,
assegnato da TripAdvisor,
è riservato al 10% delle strutture più apprezzate al mondo. Viene riconosciuto alle strutture che ottengono costantemente punteggi elevati dai viaggiatori di TripAdvisor.